Svizzera, alla scoperta dell’antica civiltà contadina

Nel Museo all’aria aperta di Ballenberg i maialini sguazzano nel fango e danno il benvenuto ai visitatori. Il tema del 2019: “Partecipare”, creando un giocattolo nell’officina del legno o unendosi agli spettacoli con il proprio violino

Foto: TiDPress 

Ballenberg-Foto-TiDPress-10Hofstetten bei Brienz – Il Golden Pass dopo la stazione di Interlaken West si ferma a Brienz sulle rive del lago omonimo nell’Oberland Bernese. Si arriva al Museo all’aperto Ballenberg dopo una breve corsa in autopostale, il bus giallo de La Posta Svizzera. La vallata è circondata da boschi e montagne. Una fondazione privata ha scelto il centro del Paese per ricostruire il cuore e l’anima rurale della Svizzera, esattamente così com’era fino alla metà del secolo scorso. Il museo possiede un centinaio di edifici rurali storici, trasferiti da ogni cantone con l’arredamento originale delle abitazioni e le attrezzature delle botteghe artigianali. L’acquisizione di un edificio avviene solo quando nella sede originale rischia di essere perduto per sempre.

La scrofa e i suoi dodici maialini che sguazzano nel fango vicino alla casa contadina di Escholzmatt nel Cantone di Lucerna danno il benvenuto ai visitatori.

Non vanno dimenticati gli altri animali che popolano il Ballenberg: oltre 250 gli animali da cortile indigeni che è possibile incontrare sul terreno mentre starnazzano, belano e grugniscono. Il grande “Tiergarten” (fattoria per bambini) vicino alla stalla-fienile, proveniente da Faulensee Cantone di Berna,  è un irresistibile invito a vivere a contatto ravvicinato con gli animali. Sempre di pomeriggio si aprono i cancelli del recinto degli animali da accarezzare e i visitatori ricevono una serie di interessanti informazioni su come interagire con gli animali.

Ballenberg-Foto-TiDPress-1

Il tema della stagione 2019 è “Partecipare!” Creare il proprio giocattolo nella officina del legno con i giochi antichi per l’infanzia, provare gli strumenti musicali storici o fabbricare un laterizio. Gli oltre cento manufatti custoditi consentono al visitatore curioso di farsi un’idea della vita di ogni giorno in un passato lontano.

Dal 7 al 9 settembre si terranno le  Giornate svizzere di violino con programmi di musica all’aperto e corsi di musica popolare locale.

Tutte le persone che suonano il violino saranno invitate a unirsi agli spettacoli con il proprio violino.

Informazioni utili

Ballenberg
Museo svizzero all’aria aperta
Hofstetten bei Brienz
www.ballenberg.ch

 

Pubblicato il 16-08-2019

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: , ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti