Hotel Bradabella, il nido tra le montagne del Vorarlberg

A Gargellen, nella regione austriaca del Vorarlberg, si vive la bellezza dei paesaggi d’alta quota. La calda accoglienza agli ospiti italiani del ”Bradabella” (Associazione Austria per l’Italia Hotels)

 

Testo e foto: TiDPress

Christina dell'Hotel Bradabella

Gargellen, Hotel Bradabella

Christina dell'Hotel Bradabella

Christina dell’Hotel Bradab

Gargellen (Vorarlberg) – Basta allontanarsi di qualche passo dall’Hotel Bradabella per ammirare la sua gradevole architettura. Con un po’ di fantasia si scopre anche una curiosa caratteristica. Osservando la facciata di legno con le quattro finestre del corpo centrale e i balconi ricolmi di fiori, si ha la sensazione di trovarsi davanti a una elegante, gigantesca casetta per gli uccelli, dove gli ospiti trovano il loro “nido” ideale. Poi una volta “volati via” si immergono nella spettacolare natura che abbraccia il paesino di Gargellen. Christina e Antonio, insieme ai genitori di lei, accolgono gli ospiti con molta cordialità e creano l’atmosfera giusta per farli sentire a loro agio. Christina e Antonio parlano italiano e in un posto di montagna un po’ isolato è veramente una bella sorpresa. Programmiamo subito delle camminate, una anche insieme a Antonio che accompagna volentieri gli ospiti sui bei sentieri facilmente raggiungibili dall’hotel.

La giornata è scandita da un gustoso orologio: prima colazione con prodotti freschi a chilometro zero, tra cui degli ottimi formaggio che “scendono” direttamente dalla piccola azienda agricola di montagna Alpe Vergalden, meta di una delle possibili camminate per chi volesse assistere in diretta alla produzione dei formaggi. Il casaro Daniel è specializzato nell’ottimo Kräuterkäse, stagionato con l’aggiunta di erbe di montagna e il fresco e leggermente acidulo Frischkäse. Dopo la passeggiata – di qualsiasi tipo – nel primo pomeriggio in montagna è facile avere appetito e sulla terrazza panoramica dell’Hotel Bradabella si servono ogni giorni dei dolci diversi preparati dal cuoco. Il classico strudel di mele, si alterna alla torta al cioccolato o al più fantasioso dolce con le banane. Anche per le diverse portate della cena il cuoco si affida alle ricette della tradizione arricchendo i piatti con qualche tocco di gustosa novità. Per finire in bellezza, il tagliere dei formaggi è sempre arricchito con prodotti freschi e allettanti.

Gargellen, Kuratienkirche

Gargellen, Kuratienkirche

Hotel Bradabella

Christina, Hotel Bradabella

Dopo una passeggiata lungo il paese si raggiunge la stazione della funivia verso lo Schafberg. A 2126 metri d’altitudine in verità delle pecore che danno il nome alla montagna non si vede traccia. In compenso ci sono le mucche con i loro campanacci. Sembrano decisamente soddisfatte dell’erba che stanno gustando. Anche le tante persone che come sono arrivate quassù hanno sul viso un’espressione felice. Innanzitutto perché il paesaggio montano è bellissimo. In questa zona, la nuda roccia è solo in cima ai monti che per il resto sono ricoperti da alberi più in basso e una sorta di moquette verde sulle alture. Sembra sia intervenuto un designer che vedendo il grigio della roccia, ha deciso di rivestirla di un morbido tappeto di erba scegliendo tra diverse tonalità. Molti bambini aspettano con impazienza di salire sugli appositi tricicli per scendere giù dalla montagna senza passare dalla funivia. Si affittano in quota e una volta imparato a frenare nel modo giusto, il divertimento è assicurato. Tanti i sentieri che si snodano dalla sommità della montagna. Tra gli altri anche quello che ripercorre idealmente il cammino che un tempo facevano i contrabbandieri visto che dell’altra parte dello Schafberg c’è la Svizzera. Per chi vuole godersi semplicemente il sole, ecco il ristorante Schafberg Hüsli.

Il giorno dopo decido esploriamo il sentiero che passa poco sopra l’Hotel Bradabella È una via sterrata molto facile da percorrere che in direzione della Valisera Alpe permette di immergerti in un paesaggio di montagna dove fiori, acque impetuose e fitti boschi si susseguono in un emozionante crescendo. In alcuni punti attraverso delle vere e proprie ferite nella montagna fatte di massi che sono scivolati giù lasciando un solco evidente. Sulla via del ritorno facciamo una deviazione lungo un prato e attraverso un boschetto prima di ritrovarci alle porte del paesino di Gargellen.

Dopo una deliziosa torta alle nocciole e un buon caffè sulla terrazza dell’Hotel Bradabella decidiamo di andare a visitare la piccola Kuratienkirche, il cui tipico campanile a cipolla spunta sopra la strada che attraversa l’abitato. All’esterno un cartello invita a entrare, la chiesa è aperta. Tra le mura bianche della Kuratienkirche, dove spiccano un altare in stile rinascimentale e un pulpito barocco, l’assenza di suoni è del tutto particolare e induce alla meditazione.

Dopo cena seduti sulle comode poltrone in pelle del bar dell’hotel, sorseggiando un drink, sogniamo ad occhi aperti il paesaggio che ci circonda e che domani potremo di nuovo “toccare con mano”.

Guarda il video: Hotel Bradabella, Gargellen

Informazioni utili:
L’Hotel Bradabella fa parte dell’associazione Austria per l’Italia Hotels che riunisce un gruppo di hotel, da tre a cinque stelle, dislocati su tutto il territorio austriaco. Per rendere speciali le vacanze in Austria per gli ospiti italiani in Austria con il motto “dove l’ospitalità parla italiano”        www.vacanzeinaustria.com

Hotel Bradabella      www.bradabella.at

Vorarlberg Tourismus            www.vorarlberg.travel/en/

Pubblicato il 08-09-2019

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: , ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti