Binari azzurri: il treno Thello

Per raggiungere da Milano città come Monte Carlo, Nizza, Antibes, Cannes, Tolone o Marsiglia basta accomodarsi a bordo e godersi il viaggio e il panorama

Testo e foto: Paolo Gianfelici

Thello-Foto-Elvira-Dippoliti (11)Il treno azzurro (e rosso) parte da Milano, raggiunge il mare a Genova, procede allegramente tra Finale Ligure, Alassio, San Remo e Ventimiglia e poi offre ai passeggeri lo spettacolo della Costa Azzurra. Monte Carlo, Nizza, Antibes, Cannes, St. Raphael, Tolone, Marsiglia. Le città si susseguono ma gli occhi restano incollati al finestrino e si perdono nell’infinità dei blu del mare e del cielo, le nuvole incalzate dal Mistral, le rocce, le palme e i fiori: il mito visto dai binari si fa ancora più desiderabile. Sul treno Thello (tre collegamenti al giorno tra Milano e Nizza, di cui uno raggiunge Marsiglia) si respira un’atmosfera rilassata. E’ come se l’aria fresca e riposante della Costa Azzurra penetrasse al posto dell’aria condizionata nelle comode carrozze portando con sé tutto il suo brio e il desiderio della scoperta. Si può viaggiare per svago o per lavoro, ma il ben definito carattere del Thello contagia tutti: a bordo ci si sente bene, si guarda il panorama e si gode il viaggio.

Per uno spuntino è a disposizione la carrozza bar: tranquilla e informale e così fornita da ricordare un negozio francese di ricercatezze alimentari. Tramezzini, croissant, caffè, succhi di frutta, pasta, vino: l’offerta gastronomica spazia tra i due paesi che il treno collega, offrendo una pausa golosa. Una borsa di paglia colorata appoggiata su un sedile del treno sembra racchiudere al suo interno tutto l’immaginario legato alla Costa Azzurra. Un mare splendido, città deliziose, vacanze e gioia di vivere. Mentre il panorama che rispecchia questi pensieri si rende concreto al di là del finestrino, ci si rende conto che il Thello è il veicolo ideale per raggiungere città come Antibes con le sue piccole vie ricche di fascino, Nizza moderna e antica al tempo stesso con il lungomare, di cui gli abitanti sono i primi ammiratori. E poi ancora Cannes ricca di eventi e di mondanità, Hyères (si scende a Tolone o a Nizza) una favola fatta di mare e isole, dove trionfa invariabilmente la natura. E infine Marsiglia con i nuovi musei e la poliedricità della sua storia e della sua popolazione.

Informazioni utili
www.thello.com
I tre treni Thello da Milano partono nei seguenti orari: 7.10; 11.10 e 15.05. I primi due si fermano a Nizza mentre il terzo raggiunge Tolone e Marsiglia.

Con il Thello e sempre partendo da Milano si può raggiungere comodamente e viaggiando di notte anche Parigi.

Pubblicato il 10-02-2019

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: , , , ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti