Terre d'Europa

Primavera sostenibile in Svizzera

Il lifestyle sostenibile delle città svizzere. Alla scoperta del lato green di Zurigo che con la bella stagione è tutta un fiorire di magnolie e ciliegi giapponesi. Picnic nei parchi e ristoranti a chilometro zero

Primavera sostenibile in Svizzera

Testo e foto: Elvira D’Ippoliti

Andare in vacanza e rispettare l’ambiente: le due affermazioni si equivalgono in Svizzera. Questo non solo nei piccoli paesi di montagna, ma anche in città come Zurigo, Berna o Basilea. Fiumi balneabili, parchi naturali, vigneti ed orti di città, trasporti pubblici al top e una grande attenzione al rispetto dell’ambiente da parte di ristoratori e albergatori rendono la Svizzera un paese sostenibile, anzi Swisstainable.

Zurigo con i suoi oltre 434 000 abitanti e una vivace offerta culturale e turistica è di fatto una piccola metropoli. La scelta green, cominciata con l’amore e il rispetto degli abitanti, si è evoluta negli anni e l’ha portata a essere una delle città con la più alta qualità di vita al mondo. Un soggiorno qui è un’immersione positiva in un ambiente urbano ideale, che fa del bene alle persone e al pianeta. I tanti parchi cittadini, le strade solcate da tram ecologici e fiancheggiate da alberi in piena fioritura primaverile si trasformano per i turisti in altrettante occasioni per rilassarsi nel verde o fare un picnic dopo aver visitato un museo o una galleria d’arte o di andare alla scoperta di negozi eleganti dal fascino intramontabile, dove anche chi non può permettersi di fare acquisti importanti si riempie gli occhi di bellezza.

La sostenibilità a Zurigo fa anche rima con risparmio perché basta entrare in una delle due sedi dell’Äss Bar per acquistare a prezzi ridotti il pane e gli altri squisiti prodotti da forno del giorno prima ancora fragranti e portare a casa un piccolo insegnamento, quello di non gettare via con troppa facilità il cibo. Il lusso di Zurigo è soprattutto la sua semplice bellezza e la generosità nel condividerla. Dall’omonimo lago la città si rifornisce di acqua potabile e nel fiume Limmat in estate si fanno bagni rinfrescanti. Chi non osa bagnarsi può sempre optare per un aperitivo sulla sponda del fiume nel ristorante Schipfe 16, un locale impegnato attivamente nel sociale in una location da fiaba. Un’altra esperienza tranquilla e affascinante allo stesso tempo è una visita in uno dei tanti mercati del fresco che sono allestiti in vari punti della città.

Vivere in modo sostenibile significa anche non spostare le merci da un capo all’altro del mondo e per questo in Svizzera si predilige l’uso degli ingredienti locali e il chilometro zero è ormai uno stile di vita. Nel ristorante Rechberg di Zurigo per creare un futuro più rispettoso dell’ambiente si attinge al passato. Nei piatti si trovano varietà di verdure dimenticate e carne allevate nella fattoria di proprietà. A Zurigo sono molti anche i negozi che hanno sposato la filosofia della sostenibilità e dell’equità che secondo i proprietari del Circle – The Sustainable Shop, sono il terreno più fertile in cui far crescere la bellezza e il design. Qui si conosce la storia di ogni singolo prodotto e si ha la certezza di portare a casa un capo d’abbigliamento o un oggetto realizzato rispettando la natura. In primavera è proprio la natura a riprendersi la scena della nostra quotidianità. Sul sito di Zurigo Turismo si può controllare in tempo reale la fioritura di magnolie e ciliegi giapponesi che fiancheggiano le strade e riempiono di colori i parchi e scegliere il momento ideale in cui programmare il proprio viaggio per godere dal vivo lo spettacolo della primavera in città.

www.zuerich.com/it/visitare/le-stagioni-zurighesi/fiori

www.myswitzerland.com/it-it/scoprire-la-svizzera/citta-cultura/la-primavera-in-citta/

www.svizzera.it www.svizzera.it/citta

Zürichberg

Condividi su:

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.