Carinzia: sole e neve sopra le nuvole

Si percorre una strada di montagna e all’improvviso le sagome degli abeti avvolte nella nebbia diventano nitide, i colori verdi accesi, il cielo da grigio è diventato blu.

Testo e foto: TidPress

Klagenfurt – La città più soleggiata dell’Austria è Villach, vicino al confine con il Friuli, ma quando d’inverno il suo cielo è coperto da una coltre di nubi, bisogna salire sulla vicina montagna Dobratsch. Si percorre la Villachalpenstrasse e all’improvviso le sagome degli abeti che prima erano nella nebbia diventano nitide ed i colori del bosco si accendono di verde e di marrone. Ci si ferma in uno dei punti panoramici costruiti sulla roccia, ai margini dello strapiombo. Il sole brilla fortissimo e illumina il cielo blu intenso, il manto dei boschi spruzzati di neve, il fiume compatto di nuvole che riempie la vallata.

Il centro geografico della Carinzia coincide con il villaggio di Arrach. Si sale da qui per qualche chilometro fino a una malga. Con la seggiovia si arriva a Gerlitzen, per poi scendere a valle con gli sci ammirando la valle ampia e boscosa.

Bad Kleinkirchheim è la più famosa località della Carinzia per gli sport invernali. Si parte in seggiovia dal villaggio esteso sul fondovalle e si arriva a Feldpannalm, un gruppo di malghe in cima alla montagna. Dopo una sciata o una ciaspotata, Klaus offre nella Klemmerhütte una tavola imbandita di formaggi e speck prodotti da lui. E per finire la giornata sulla neve si scende a valle con gli slittini.

Per informazioni di viaggio sulla Carinzia:
www.carinzia.at

Pubblicato il 15-12-2017

Categorie: Foto racconti | Tags: ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti