Danimarca, la favola vera dell’Isola di Fionia

Lo “scrigno” Fionia è ricco di molti tesori: castelli, deliziose cittadine e paesaggi incantati

Elvira D’Ippoliti

Il Castello di Egeskov

Il Castello di Egeskov   Foto VisitDenmark

Il Castello di Egeskov   Foto VisitDenmark

Il Castello di Egeskov Foto VisitDenmark

Dalla sua posizione privilegiata tra l’Isola di Copenaghen (Sjælland) e la penisola dello Jutland, l’Isola di Fionia (Fyn) invita i visitatori a scoprire tutto il suo fascino. Difficile trovare una regione più ricca di castelli e panorami sconfinati nel verde che hanno ispirato le favole senza tempo di Hans Christian Andersen che qui è nato nella città di Odense. Per seguire i passi della “Piccola fiammiferaia” o del “Brutto anatroccolo” basta muoversi tra le stradine incantate della città, come la Hans Jensen Stræde, formata da minuscole case colorate a graticcio dove si trova la casa natale dello scrittore trasformata in museo. Il bambino che c’è in noi sceglierà sicuramente una delle finestre delle case per convincersi che la piccola fiammiferaia è stata proprio lì. Le emozioni si sa fanno venire appetito e a Odense c’è proprio un luogo adatto per visitatori con l’acquolina in bocca. È lo Storms Pakhus, dedicato esclusivamente allo street food, dove si avrà la piacevole sorpresa di sentirsi parte della comunità locale, visto che tutti amano l’atmosfera hyggeligt – confortevole e familiare – mentre si assaporano specialità della cucina internazionale.

Odense Foto VisitOdense

Odense  Foto VisitOdense

Enborg Foto VisitDenmark

Enborg Foto VisitDenmark

Presto però la voglia di sognare a occhi aperti prenderà il sopravvento e l’Isola di Fionia per soddisfarla è pronta a mettere in campo tutti i suoi 124 manieri. Piccoli o maestosi che siano, la scelta è veramente vasta e in alcuni si può anche dormire perché sono stati trasformati in alberghi. Il castello più famoso della Danimarca si trova nel sud dell’isola e ha il nome di Egeskov. Abbracciato da estesi e splendidi giardini nei quali si può vivere l’esperienza del picnic più bello del mondo (con cibi propri o acquistati nella caffetteria del castello) e protetto da uno stagno che lo rende, se possibile, ancora più fiabesco, è stato costruito nel 1554. In origine Egeskov è stato progettato per essere una solida struttura di difesa. Infatti è composto da due edifici separati da uno spesso muro all’interno del quale si trovava un pozzo che in caso di assedio garantiva le scorte d’acqua. Le sue 66 stanze non sono tutte visitabili ma il castello ospita al suo interno anche diverse chicche come il Titanias Palads, una stupenda casa delle bambole costruita da abili artigiani per la figlia dell’ufficiale inglese Sir Nevile Wilkinson. La bambina giurava di aver visto dei piccoli elfi in giardino e desiderava per loro una casa che permettesse loro di abbandonare le minuscole caverne nel terreno, nelle quali secondo lei abitavano. La costruzione della casa che si compone di oltre 3000 parti è durata 15 anni.

Lo “scrigno” Fionia è ancora ricco di altri tesori come la zona dai paesaggi indimenticabili fatti di verdi colline e campi di colza, che si alternano a boschi di querce e conifere che si trova nel quadrilatero tra le città di Tommerup, Vissenbjerg, Årup e Glamsbjerg. Infine, per realizzare anche il sogno dello shopping ideale, si può andare a Svendborg, una deliziosa città slow con un accattivante centro storico, dove perdersi tra negozi di ogni genere e acquistare tra l’altro i manufatti originali Made in Svendborg.

www.visitdenmark.it      www.visitodense.dk

Pubblicato il 13-09-2020

Categorie: Racconti di viaggio | Tags:

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti







Regioni d’Europa