Terre d'Europa

Francoforte, musei e mostre d’autunno

Allo “Städel Museum” fino al 30 gennaio 2022 la mostra “Chiamatemi Rembrandt”. Da non perdere le visite del Museo Ebraico e del Museo del Romanticismo, unico al mondo

Francoforte, musei e mostre d’autunno

Testo e foto: redazione TidPress

L’autunno a Francoforte è pieno di energia. La città in questa stagione mette sul piatto un’ampia offerta culturale fatta di importanti mostre e nuovi musei tutti da scoprire. La famosa “riva dei musei”, Museumsufer, lungo il fiume Meno, permette di programmare giornate intense all’insegna della cultura, visto che i musei si allineano uno accanto all’altro in piena comodità per i visitatori. Ce ne sono per tutti i gusti: il Museo Archeologico, quello dell’architettura, della comunicazione, quello delle culture nel mondo, solo per citarne alcuni. Tra i tanti lo “Städel Museum” ha il primato di essere una delle più antiche fondazioni museali della Germania fondata nel 1815 dal banchiere Johann Friedrich Städel. All’interno del museo si può ammirare una carrellata di opere d’arte che senza interruzioni vanno dall’inizi del XIV secolo fino al Rinascimento. Il 6 ottobre verrà inaugurata lì la mostra “Nennt mich Rembrandt” (Chiamatemi Rembrandt, fino al 30 gennaio 2022) che tematizza l’ascesa del pittore verso la fama internazionale durante gli anni trascorsi a Amsterdam. Si dedica invece a Paula Modersohn-Becker la pittrice tedesca del Primo Espressionismo la galleria “Schirm Kunsthalle” con 120 opere da vedere dall’8 ottobre e fino al 6 febbraio 2022.

Francoforte, foto di TiDPress
Francoforte, foto di TiDPress

Tra i musei spicca quello ebraico (Jüdische Museum Frankfurt) con due sedi confinanti in cui visitare la mostra permanente sulla storia ebraica della città: una meta irrinunciabile. Il “Dialogmuseum” esplora il mondo dei sensi in modo del tutto particolare. Nel sezione “dialogo al buio” i visitatori sono accompagnati da persone non vedenti in ambienti privi di luce ma ricchi di sensazioni da scoprire. Una vera chicca è il “Deutsche Romatik-Museum”, il primo museo del Romanticismo al mondo che custodisce manoscritti, quadri e molte altre testimonianze del periodo. La sua collocazione nel centro della città, accanto alla casa di Goethe, è perfetta.

Con la Frankfurt Card si può entrare nei musei con uno sconto fino al 50%. In autunno tra le foglie degli alberi che cominciano a colorarsi e il vento fresco è anche bello andare a passeggio. A Francoforte sono esposte molte opere d’arte all’aperto che garantiscono un’esperienza molto interessante. Si possono scegliere diversi percorsi a tema o andare a caso. Si incontrerà il monumento a Adorno, il filosofo del Novecento esponente principale della Scuola di Francoforte, che riproduce una scrivania con tanto di sedia racchiusa in un cubo di vetro o una sorta di trionfo dell’io, dove alcuni scalini sul retro di un basamento permettono ai visitatori di trasformarsi in busti di sé stessi con tanto di scritta dorata che recita: Ich, io.

www.frankfurt-tourismus.de

Francoforte, foto di TiDPress
Condividi su:

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.