Buon Anno 2021 da Herborn nell’Assia

Alla scoperta dell’ “Atene sul fiume Dill”: il castello del Quattrocento, sede della biblioteca storica della Hohe Schule. Gli edifici a graticcio, decorati con sculture d’intaglio colorate

Testo e foto: Richard Brütting

Il castelllo di Herborn

Il castello di Herborn

Herborn, la Piazza del mercato

Herborn, la Piazza del mercato

Herborn – La città è decorata come sempre per il Natale 2020 e Capodanno 2021, malgrado l’epidemia, ed  invita a una passeggiata attraverso le vie del centro storico. Sulla piazza del mercato, di fronte al Municipio eretto nel 1589-91, ristrutturato nel 1630 in stile barocco, e decorato in alto con gli stemmi delle più importanti famiglie del passato, si alza un maestoso albero di Natale illuminato. Però, in queste settimane non si è svolto il tradizionale mercatino di Natale, dove si incontra la gente per bere un bicchiere di vino caldo, mangiare un dolce o una salsiccia, acquistare un regalo.

Perché questa città viene chiamata “Atene sul fiume Dill”? Ecco la ragione: nel 1584, il conte di Nassovia fondò a Herborn un’accademia (la Hohe Schule), una piccola università con quattro facoltà: Teologia, Filosofia, Medicina, Giurisprudenza. Gli obiettivi della fondazione erano: divulgazione e difesa della dottrina calvinista per fronteggiare la controriforma cattolica; formazione di un istruito personale amministrativo e pedagogico per la contea. Caspar Olevianus, il primo rettore dell’Accademia (coautore del Catechismo di Heidelberg), creò un centro culturale di fama internazionale. Il professore e rettore Piscator tradusse la Bibbia in lingua tedesca, rispettando il più possibile il testo originale. La “Politica” di Johannes Althusius, stampata a Herborn nel 1603, è un’opera fondamentale per lo sviluppo della teoria della sovranità popolare e della democrazia, in opposizione all’assolutismo monarchico. Johannes H. Alsted era l’autore dell’ “Encylopaedia” (Herborn 1630; Lyon 1649), diffusa in molti paesi europei. Joh. Amos Comenius passa per il più noto studente della Hohe Schule. Karl Fuchs, figlio dell’ultimo professore dell’Accademia, chiusa nel 1817, fu il quinto rettore dell’Università di Kazan. È famoso come studioso universale (zoologia, botanica, medicina, etnologia…). Il castello di Herborn, edificato nel Quattrocento, è attualmente la sede di un seminario di Teologia e della biblioteca storica della Hohe Schule.

Il patrimonio architettonico di Herborn, ricostruito in parte dopo un incendio nel 1626, è stato conservato intatto durante i secoli, anche durante la Seconda Guerra Mondiale. Gli imponenti edifici con travature a graticcio sono decorati con sculture in legno e lavori di intaglio colorati che mostrano spesso la vite. Nella chiesa storica, oggi protestante, si trovano le sepolture di eminenti professori della Hohe Schule e di notabili della città. Il coro, la parte più antica costruita nel Quattrocento, è in stile gotico. Dal 1599 al 1609, dopo la Riforma, la chiesa fu allargata in stile rinascimentale.
Herborn accoglie ogni anno moltissimi visitatori. Il museo comunale è collocato nell’edificio della Hohe Schule, dove è conservata la cattedra storica dell’Accademia. Nei dintorni di Herborn si possono fare belle escursioni in bicicletta e a piedi sulle colline boscose del Westerwald.
www.herborn.de         www.herborn-erleben.de

Pubblicato il 01-01-2021

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti







Regioni d’Europa