La primavera e l’estate in Germania

Lungo la strada del vino del Palatinato o a bordo di un battello per una crociera sul Reno. Alla scoperta del lato verde di Francoforte e dei tornei acquatici a Ulma

Testo e foto: TiDPress

Si può visitare il Palatinato per assaggiare i vini che qui sono prodotti, per goderne i profumi, ma allo stesso tempo si scopre una terra incantata dalla bellezza armoniosa, dove il sorriso accogliente degli abitanti è un biglietto da visita che addolcisce il soggiorno. Terra e uomini si tengono idealmente per mano. Si apprezzano l’armonia delle forme della natura, sulle quali gli abitanti hanno costruito villaggi con le case a graticcio che conservano il fascino d’altri tempi, sui quali spicca per bellezza e storia la città di Neustadt. Degli abitanti si ammira anche l’inventiva nel creare specialità gastronomiche – oltre al vino – a base di carne di maiale lavorata in salsicce e salumi. Il cielo azzurro di primavera incornicia la fioritura dei mandorli che costeggiano la Strada del vino: 85 chilometri che sono anche una splendida passeggiata da fare in bicicletta – o a piedi se non si vuole perdere nemmeno un metro di questo territorio da favola. Questo è il regno del nobile Riesling e degli altri eleganti vini bianchi. Non resta che accomodarsi ai tavoli di una delle tante Weinstuben e godersi la vita nel Pfalz.

Francoforte con i suoi grattacieli e l’impegno professionale degli operatori della finanza si trova un po’ più a Nord-Est. La sorpresa di questa città soprattutto in primavera è la sua anima verde. Al di là dello skyline delimitato dai grattacieli, Francoforte offre ai visitatori e ai suoi abitanti tante possibilità di fare passeggiate o andare in bicicletta in uno dei suoi tanti parchi cittadini. La Museumsufer (la riva dei musei) permette di visitare in un colpo diversi luoghi ricchi di cultura come il Museo delle comunicazioni, quello dell’architettura e quello ebraico. Per rilassarsi niente di meglio di un bicchiere di Apfelwein, il sidro che è anche la bevanda ufficiale della città. Si versa dalle tipiche brocche di ceramica grigia decorate con disegni blu. La vista sulla città che si gode dai prati lungo il fiume sono un irresistibile invito a tornare di nuovo per scoprire altri aspetti meno conosciuti di Francoforte.

A Francoforte è possibile anche fare una panoramica gita sul fiume a bordo dei battelli della KD Köln Düsseldorfer Deutsche Rheinschiffahrt, crociere sul Reno, sulla Mosella o su entrambi, crociere panoramiche intorno alle città di Düsseldorf, Colonia e un lento viaggio alla scoperta della mitica roccia della Loreley un tempo temuta da tutti i marinai perché in quel punto le correnti del Reno sono particolarmente intense. Lo spettacolo di questa parte della Germania vista dall’acqua è affascinante. Il ritmo del grande fiume Reno è scandito anche dal passaggio di molte navi da trasporto che non disturbano però il paesaggio incantato che si gode dal ponte del battello.

Passando da un fiume all’altro, vale la pena fare una sosta a Ulma sul Danubio. Conosciuta soprattutto per il record mondiale in altezza (161,6 metri) del campanile della sua cattedrale, è anche una città piena di vitalità e soprattutto nella bella stagione ospita molte fiere e feste. Come quella imperdibile del Fischerstechen (il 16 e il 23 luglio 2017) che vede riempirsi Ulma di colorati cortei in costume e soprattutto rinnovare una tradizione che risale al 1662 e durante la quale diverse piccole imbarcazioni sul fiume si affrontano a colpi di asta come in un acquatico torneo medievale. Il vincitore, tra il divertimento generale, sarà chi riesce a rimanere a bordo più a lungo.

Informazioni utili:

Informazioni sul turismo in Germania
www.germany.travel

Crociere sul Reno e sulla Mosella
www.k-d.com

Neustadt sulla Strada del vino (Palatinato)
www.neustadt.eu

Francoforte sul Meno
www.frankfurt-tourismus.de

Ulma
www.tourismus.ulm.de

 

Pubblicato il 03-04-2017

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: , , , ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti