Augusta, la magica città dell’Avvento

L’emozionante Mercatino di Gesù Bambino tra cori d’angeli e casette addobbate di luci e rami di abete

Testo e foto: Elvira D’Ippoliti

Augusta, Piazza del Municipio

Augusta, Piazza del Municipio

Augusta – Basta poco per tornare bambini e vivere appieno la vera, vibrante aspettativa del Natale imminente. Quel poco che ci vuole per prenotare un soggiorno ad Augusta (Augsburg in tedesco) in Baviera. Manca più di mezz’ora alle 18, il giorno dell’inaugurazione del mercatino di Gesù Bambino. Sulla piazza del municipio una folla di persone è in attesa sotto la pioggia gelida mista a neve. Si sta così vicini gli uni agli altri che non è possibile aprire gli ombrelli, ma il calore che si respira in questi momenti con gli occhi fissi sul palco allestito davanti all’ingresso dell’imponente edificio dalle aggraziate linee rinascimentali è incredibile. È la prima volta che sono in questa città a pochi chilometri da Monaco di Baviera e ho la netta sensazione di essere accolta appieno da tutte le persone che come me aspettano un momento di magia. Alle mie spalle le deliziose casette di legno addobbate con rami di abete e scritte colorate sono immerse nel buio. Una mamma con un bambino piccolo in braccio che sopporta la pioggia protetto da una tuta da sci spiega: “Tra poco arriveranno gli angeli e poi le luci si accenderanno”. La luce, penso, il simbolo della nascita del Salvatore che nell’inverno della vita ci strappa dalle tenebre è qualcosa che su questa piazza assume un significato importante e riesce a farmi vivere le emozioni dell’Avvento come quando ero bambina.

Ormai l’orologio sull’alta torre Perlach proprio accanto al municipio segna quasi le 18 e un gruppo musicale sale sul palco per introdurre l’inaugurazione con alcune canzoni natalizie cantate a cappella. Poi è la volta del sindaco della città che accompagnato da una bambina vestita da angioletto rivolge un breve saluto alle persone in attesa. Il suo è un discorso breve, ma avrebbe potuto essere più lungo perché sulla piazza nessuno ha fretta. L’Avvento è anche questo: imparare ad attendere. “Questo nostro mercatino è uno dei più antichi della Germania”, spiega Kurt Gribl, “e quello che me lo rende particolarmente caro è la presenza in costante crescita degli ospiti provenienti da fuori città”. La bimba ha il compito di portare il Gesù Bambino (in Germania i presepi sono completi già da nel periodo dell’Avvento) nella capanna allestita al centro del mercatino, ma prima arriveranno gli angeli.

Augusta-Elvira-Dippoliti (2)La facciata del municipio è buia ma tutti la fissano in attesa. Poi le finestre si illuminano e gli angeli si avvicinano alle vetrate. Le figure sono illuminate ad arte per creare la giusta atmosfera di magia. Sul balcone che si trova proprio sopra l’ingresso del municipio cinque angeli fanno il loro ingresso con movimenti lenti e studiati. Uno di loro si siede su uno sgabello davanti a un piccolo organo. Inizia la musica, celestiale è il caso di dire, e ogni angelo musicista fa un assolo con il suo strumento. Penso alla semplicità di questo spettacolo e all’intenso impatto emozionale che riesce a ottenere. La musica finisce e gli angeli sfilano nuovamente all’interno. Anche le luci delle finestre si spengono, ma è solo un momento perché nel frattempo tutte le persone presenti si sono voltate verso l’ingresso del mercatino disteso sulla grande piazza che, dopo alcuni istanti, si illumina in tutto il suo splendore. Ghirlande di luci, insegne, la “piramide” al centro della piazza con le figure all’interno di un cono di legno sormontato da pale simili a quelle di un mulino ma poste in orizzontale, comincia a girare, le casette che vendono dolci e wurstel brillano invitanti. È un attimo ma è pura magia, di quelle che riescono a far trattenere il respiro per lo stupore e l’emozione. Poi le persone cominciano a mettersi in fila per il vin brulè, le caldarroste o i Dampfnudel, un dolce tipico fatto di pasta di pane zuccherata e cotta al vapore. Fa freddo ad Augsburg e dopo essersi scaldati il cuore è arrivato il momento di gustare i cibi e programmare gli acquisti per Natale.


Informazioni utili:
Oltre che sulla piazza del municipio (Rathausplatz) il Mercato di Gesù Bambino di Augburg si svolge sulla Fuggerplatz, il Martin Luther Platz e il Moritzplatz. Quest’ultimo è dedicato ai bambini. Nelle casette allestite con molta cura sono in vendita dolci, oggetti di artigianato, bigiotterie e moltissime ghiottonerie da gustare al momento. Inoltre, in molte vetrine di negozi sono state allestite delle scene animate tratte dalle favole più famose.
Orari di apertura:
dalla domenica al giovedì: 10.00 – 20.00
Venerdì e sabato: 10.00 – 21.30
Il 23.12.18: 10.00 – 22.00
La vigilia di Natale: 10.00 – 14.00

https://augsburgerchristkindlesmarkt.com/christmas-market/?lang=it

Pubblicato il 03-12-2018

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: , , ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti