Vinòfoum Class al Maxxi di Roma

Testo e foto: TidPress

Roma – Bisogna assolutamente provare quest’esperienza: bere un calice di Cabernet Sauvignon Regaleali 2010 di Tasca d’Almerita o una flûteVinoforum-Maxxi-Foto-TidPress (2) dello champagne Pommery Cuvée Louise millesimato 2002, e poi salire le scalinate senza fine dell’architetto Zaha Hadid. Le raffinate sensazioni olfattive-gustative sembrano rendere più leggera la salita ed aprire meglio lo spirito alla visione di “Sculture di linfa” di Giuseppe Penone, che rappresenta i processi di sviluppo e di trasformazione che si svolgono in natura.

Maxxi-FotoTidPress

Il Bar à Rosé

Maxxi, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo ha ospitato il 2 dicembre la terza edizione di Vinòforum Class, l’appuntamento con le eccellenze enologiche e gastronomiche italiane e internazionali. Alcune tra le più rinomate aziende vitivinicole hanno presentato ai visitatori un’etichetta della loro migliore annata in un itinerario che accosta l’arte alla cultura enologica. Agli ospiti di Vinòforum Class il MAXXI ha aperto le sue sale ed è stato possibile visitare le mostre del museo in notturna.

Particolare rilievo è stato dato quest’anno ai vini rosati con un Bar à Rosé dove sono state offerte in degustazione le migliori venti etichette dell’anno, selezionate da www.vinirosati.it, la nuova piattaforma web dedicata esclusivamente a questa tipologia enologica che valorizza e promuove i vini rosati d’Italia. Durante la serata è stato possibile degustare anche alcune specialità gastronomiche:dal prosciutto iberico al caviale italiano, dagli aceti e oli biologici alla pasta e al cioccolato artigianale.

Vinoforum-Maxxi-Foto-TidPress (4)

“Sculture di linfa” di Giuseppe Penone

Info:

www.vinoforum.it

Pubblicato il: 03-12-2013

Categorie: News | Tag: Tags:

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti