Vino ed acqua: il mondo liquido d’Isola Augusta

La laguna, i fiumi Stella e Tagliamento sono mete meravigliose da scoprire, accompagnate da ottimi vini e gustosi piatti tipici

Testo e foto: Elvira D’Ippoliti 

Marano Lagunare

Marano Lagunare

Palazzolo della Stella (Udine) – Il tranquillo fiume Stella raggiunge la laguna di Marano non lontano dalle famose città di Aquileia e Grado. È un mondo a parte, quello dei corsi d’acqua del Friuli Venezia Giulia, che invita a contemplare la natura e ad assaggiare i vini legati a doppio filo alla presenza dell’acqua. Nell’azienda vinicola “Isola Augusta” l’idea dell’acqua è già presente nel nome. I terreni su cui si trovano le vigne, la cui ordinata linearità si ammira dietro l’ex casa colonica ora completamente ristrutturata, un tempo erano circondati dall’acqua. Da sempre qui vino e acqua portano avanti un dialogo fruttuoso e i tesori minerali dei fiumi si ritrovano nell’aroma e nel sapore dei vini. Isola Augusta – che è anche un confortevole agriturismo – è il punto di partenza ideale per esplorare i bellissimi, liquidi dintorni. Il fiume Stella è a pochi chilometri di distanza. A Precenicco i cigni si lasciano pigramente cullare dall’acqua. Il fiume è circondato da una vegetazione lussureggiante. Qui si trova anche la base della compagnia Houseboat che organizzava vacanze in barca con “case galleggianti” che è possibile affittare e guidare senza patente nautica. Il ristorante “Al fiume Stella” offre un ambiente piacevole con uno spazio all’aperto dove sedersi a mangiare a godere il sole e la natura.

Marano Lagunare è un tipico villaggio costiero, dove ogni giorno decine di barche da pesca escono dal porto per vendere poi il pescato in un grande mercato del pesce. Nel bancone del negozio “Boutique del pesce” si ammirano orate o rane pescatrici in tutta la loro freschezza. Il villaggio è piccolo, ma con alcuni monumenti importanti, come la loggia del Quattrocento che è anche una testimonianza del passato regno della Serenissima. Dall’imponente “Torre Millenaria” si narra che fu il patriarca di Aquileia nel 1031 a darne l’ordine di costruzione. Quel che è certo è che la torre che vediamo oggi è del Cinquecento. Il santuario di Barbana si trova su un’isola nella laguna di Grado e merita sicuramente una visita magari a bordo di uno dei battelli in partenza dal porto di Marano. La foce del fiume Tagliamento è una meravigliosa tavolozza di colori che mostra tutte le sfumature del blu e del verde creati dalla spettacolare danza tra mare e fiume.

Una pausa pranzo gustosa è possibile farla al ristorante Golf Inn a Lignano Sabbiadoro. L’architettura della città è stata snaturata dalle troppe abitazioni usate unicamente d’estate, ma in questo splendido campo da golf anche senza giocare si gode una splendide viste sul verde. Per la sera l’ideale è invece il ristorante “900 all’Isola” che si trova all’interno dell’azienda vinicola Isola Augusta. L’arredamento d’interni è moderno, creativo ed elegante e i piatti possono essere definiti allo stesso modo e sono una vera delizia. Niente di meglio di ripercorrere le tappe della gita fatta durante il giorno a contatto con il bellissimo regno acquatico con un bicchiere di eccellente e raffinato “Prosecco Millesimato Isola Augusta”.

Info:

“Isola Augusta” è un’azienda agricola che produce vini bianchi e rossi, con dieci appartamenti confortevoli dove trascorrere una vacanza immersi nei vigneti, a pochi chilometri dalle spiagge di Lignano e dalla laguna di Marano.

Casali Isola Augusta, 433056 Palazzolo dello Stella (UD) Tel. 0431.58046

www.isolaugusta.com         info@isolaugusta.com

Houseboat.it offre vacanze in barca su canali navigabili per esplorare, ad esempio, i tesori del Friuli Venezia Giulia. Le barche sono delle vere e proprie case galleggianti e si possono guidare senza patente nautica       www.houseboat.it

Ristorante 900 all’Isola         www.novecentoallisolola.it

Pubblicato il 29-03-2019

Categorie: Racconti di viaggio | Tags: , ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti