Cervo, la musica dell’estate affacciandosi sul mare

Testo e foto: Paolo Gianfelici

Cervo-Foto-TiDPress-1Cervo – Il fascino che emana questo borgo della Riviera di Ponente, costruito sulle pendici delle colline sopra il mare, è molto forte. Più che descritto va vissuto, magari assistendo ad un concerto di musica da camera sulla piazza principale, con il mare per sfondo e la facciata della chiesa di San Giovanni Battista come quinta.
La parrocchiale è barocca, forse la più bella di questa parte della Liguria. Una grande scalinata la rende ancora più ricca e imponente. La chiamano anche “la chiesa corallina” perché è stata costruita con i proventi della pesca del corallo che gli abitanti di Cervo facevano un tempo, spingendosi sulle coste della Corsica e della Sardegna.

La fama di Cervo, ricco mercato del corallo, arrivò ai pirati saraceni che fecero più sbarchi sotto il paese attirati dal ricco bottino. Per motivi di difesa Cervo è stato costruito in alto, chiuso in se stesso, con strade strette, torri di avvistamento ed un castello. Oggi tutto è stato completamente restaurato, nel rispetto della fisionomia originale. Gli scorci panoramici sul mare e i piccoli giardini con palme e bouganville danno al borgo una fisionomia gradevole e colorata.

Informazioni utili;

Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo
Dal 14 luglio al 28 agosto 2018 concerti di musica da camera
www.cervofestival.com

 

 

Pubblicato il: 13-06-2018

Categorie: News | Tag: Tags: ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti