Il Castello del Buon Consiglio

“Il Ciclo dei Mesi”: un poetico documento, semplice e grandioso, sulla vita feudale al tramonto del Medioevo

Foto: Paolo Gianfelici

Trento – D’inverno il Castello del Buon Consiglio, un tempo residenza dei Principi Vescovi di Trento, ha un aspetto ancora più severo. I giardini segreti, vivaci e deliziosi in primavera, sono spogli. Il vento e il freddo della montagna ti avvolge anche sulle scalinate della corte interna. Dalla loggia veneziana, nel punto più alto del castello, vista magnifica sulla città e sui monti con le cime innevate. In un luogo così austero ti meravigli di trovare nella Torre Aquila un’opera come il “Il Ciclo dei Mesi”. E’ un poetico  documento, nello stesso tempo semplice e grandioso, sulla vita feudale al tramonto del Medioevo. Sugli undici affreschi (il mese di marzo è andato perduto) di un pittore boemo scorrono da gennaio a dicembre le vite di tutti i giorni (rigorosamente separate)  dei nobili e dei contadini.

 

Trentino    www.visittrentino.info

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il 03-02-2018

Categorie: Foto racconti | Tags: ,

Riproduzione riservata © Copyright TidPress per Terre d’Europa.
Video Racconti
Foto racconti